Massaro, Gelsomina Materiali per un'edizione delle "Istorie" di Bernardo Segni: il manoscritto Tempi e il manoscritto Ridolfi. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
TESI DI DOTTORATO_MASSARO.pdf

Download (6MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Materiali per un'edizione delle "Istorie" di Bernardo Segni: il manoscritto Tempi e il manoscritto Ridolfi
Creators:
CreatorsEmail
Massaro, Gelsominagelsomina.massaro@unina.it
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Studi Umanistici
Dottorato: Filologia
Ciclo di dottorato: 29
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Gargano, AntonioUNSPECIFIED
Tutor:
nomeemail
Mauriello, AdrianaUNSPECIFIED
Uncontrolled Keywords: storiografia, istorie, manoscritto, trascrizione
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana
Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-FIL-LET/13 - Filologia della letteratura italiana
Date Deposited: 12 Oct 2017 08:37
Last Modified: 08 Mar 2018 10:52
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11878
DOI: 10.6093/UNINA/FEDOA/11878

Abstract

Le Istorie di Bernardo Segni sono un’opera di vaste proporzioni e presentano una tradizione assai complessa. Perduto l’autografo, esse infatti sono tramandate da ben quarantacinque manoscritti e sette edizioni a stampa (queste ultime realizzate tra il 1723 e il 1857). Partendo dai testimoni più significativi, la dottoressa ha potuto stabilire, mediante un’indagine interna, che quelli più attendibili risultano FL1 e FN12, ma che soltanto il secondo, il manoscritto Tempi, merita di essere trascritto integralmente (e quindi di essere considerato come base per una futura edizione critica delle Istorie), in quanto presumibilmente più vicino all’ultima volontà dell’autore. La tesi rileva, inoltre, l’importanza di FRi, il manoscritto Ridolfi, che si differenzia dagli altri testimoni per la sua peculiare struttura. Lo studio di FRi ha messo in luce i caratteri di una profonda rielaborazione, consentendo, così, di entrare nel laboratorio dell’autore, di ricostruire la storia della composizione del testo e di approfondirne i principali snodi interpretativi, illustrati nell’Introduzione.

Actions (login required)

View Item View Item