Marmo, Mariano (2018) Le cupole del complesso archeologico delle terme di Baia: la geometria degli spazi e dei fenomeni luminosi. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
dissertazione_Marmo_Mariano_XXX.pdf

Download (7MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Resource language: Italiano
Title: Le cupole del complesso archeologico delle terme di Baia: la geometria degli spazi e dei fenomeni luminosi.
Creators:
CreatorsEmail
Marmo, Marianomariano.marmo@gmail.com
Date: 11 December 2018
Number of Pages: 201
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Architettura
Dottorato: Architettura
Ciclo di dottorato: 30
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Russo, Michelangelorussomic@unina.it
Tutor:
nomeemail
Pagliano, AlessandraUNSPECIFIED
Date: 11 December 2018
Number of Pages: 201
Keywords: Baia virtual archaeology rilievo fotogrammetrico archaeoastronomy archeoastronomia
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/17 - Disegno
Date Deposited: 12 Feb 2019 09:46
Last Modified: 22 Jun 2020 09:13
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/12684

Collection description

Le cupole del Complesso archeologico delle Terme di Baia hanno da sempre affascinato gli studiosi e i viaggiatori di ogni epoca per le suggestive caratteristiche dei loro spazi voltati, raffigurati in numerosissime opere, dalle miniature medioevali alle incisioni settecentesche, fino alla moltitudine di immagini che vengono pubblicate ogni giorno sui social networks dai turisti di tutto il mondo. Il presente studio ha cercato di apportare un contributo alla lettura delle grandi sale voltate di Baia soprattutto in merito alle matrici geometriche che ne hanno determinato le regole costruttive, comparando le fonti testuali, iconografiche e fotografiche con i modelli tridimensionali ottenuti dal rilievo fotogrammetrico digitale image based, per comprendere meglio non solo il valore intrinseco di queste splendide architetture, che costituiscono un caso unico ed eccezionale, ma anche la portata che hanno avuto nei secoli successivi alla loro realizzazione come esempi di un’eccezionale abilità costruttiva e architettonica, che si manifesta anche attraverso progettati allineamenti astronomici. Al fine di valorizzare il patrimonio culturale la presente tesi intende infine sollecitare la sperimentazione di forme innovative di fruizione per le suddette cupole mediante l’uso delle nuove tecnologie digitali applicate al campo della comunicazione, valorizzazione e divulgazione dei beni archeologici.

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item