Il ruolo delle metodologie di analisi impiegate per la redazione dei piani per il recupero del centro storico di Palermo. Lettura degli esiti.

Giambanco, Francesca (2006) Il ruolo delle metodologie di analisi impiegate per la redazione dei piani per il recupero del centro storico di Palermo. Lettura degli esiti. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]PDF - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
14Mb

Abstract

La tesi si occupa dei piani per il recupero del centro storico di Palermo, indagandone le posizioni culturali e le metodologie di indagine in fase di rilievo, con l’intento di ricercare gli elementi che destabilizzano la riuscita del recupero del centro cittadino. Partendo dal presupposto che per intervenire nei centri storici è indispensabile la conoscenza approfondita del contesto in cui si opera, in maniera tale che la metodologia di intervento scaturisca essenzialmente dall’analisi dello stato di fatto; in questa sede, alla luce dei recuperi effettuati nel centro cittadino, sono formulate alcune ipotesi-obiettivo riguardo come organizzare tale conoscenza e più precisamente riguardo le finalità che si intendono raggiungere attraverso l’analisi tipologica dei tessuti edilizi storici.

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:Piani, recupero, analisi
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 08 Ingegneria civile e Architettura > ICAR/19 RESTAURO
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Casiello, Stella
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Tomaselli, Francesco
Stato del full text:Accessibile
Data:2006
Numero di pagine:208
Istituzione:Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Storia dell’Architettura e Restauro
Tipo di tesi:Dottorato
Stato dell'Eprint:Inedito
Denominazione del dottorato:Conservazione dei beni architettonici
Ciclo di dottorato:XVI
Numero di sistema:539
Depositato il:31 Luglio 2008
Ultima modifica:04 Febbraio 2009 09:38

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record