Molecular genetic approaches to the study of early sex determination in the Mediterranean fruit fly Ceratitis capitata

Zhang, Ying (2010) Molecular genetic approaches to the study of early sex determination in the Mediterranean fruit fly Ceratitis capitata. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
6Mb

Abstract

In Ceratitis capitata, noto dittero dannoso all’agricoltura, la determinazione del sesso è controllata da un gene chiave, Cctransformer (Cctra) che durante l’embriogenesi è attivo negli embrioni XX e viene spento a 8-10 ore negli XY grazie all’attività del fattore M Y-linked, determinante la mascolinità. Il gene Cctra negli embrioni XX codifica una proteina che regola lo splicing dei pre-mRNA sia del medesimo Cctra, che di Ccdoublesex e Ccfruitless, (Ccdsx di Ccfru). Negli embrioni XY i trascritti maschio-specifici di Cctra codificano per una proteina tronca non funzionale, e Ccdsx e Ccfru, producono trascritti alternativi, codificanti isoforme proteiche maschio-specifiche, che agiscono come fattori trascrizionali di geni bersaglio coinvolti nel controllo del differenziamento sessuale visibile a stadio adulto della mosca. In Drosophila melanogaster il differente segnale primario per la determinazione del sesso, che consiste nel numero di cromosomi X (2X nelle femmine e un X nei maschi) agisce invece sul gene Sex-lethal, che a sua volta agisce sul gene transformer, il quale controlla lo splicing dei geni doublesex e fruitless. La cascata regolativa di Drosophila è quindi parzialmente conservata in Ceratitis. Il progetto di tesi di dottorato è stato focalizzato sulla identificazione di geni di Ceratitis che abbiano espressione maschio-specifica o maggiore nei maschi XY a stadi embrionali precoci dello sviluppo. Questo studio sperimentale è stato condotto al fine di identificare il gene M Y-linked e chiarire quindi come funziona l’inizio della determinazione del sesso in Ceratitis, ma anche al fine di isolare altri geni che collaborino con M, o che siano regolati da M, durante l’embriogenesi delgi XY. Abbiamo identificato il primo gene Y-linked in Ceratitis che risulta essere trascrizionalmente attivo a stadi precoci dell’embriogenesi (1-2 ore dalla ovodeposizione) e ne abbiamo iniziato a studiare le regioni promotrici. Abbiamo condotto esperimenti di sottrazione molecolare e in tal modo abbiamo identificato 11 geni di Ceratitis che risultano maggiormente espressi in embrioni XY rispetto agli XX ad 8-10 dalla ovodeposizione.

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:Sex Determination
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 05 Scienze biologiche > BIO/18 GENETICA
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Gaudio, Lucianoluciano.gaudio@unina.it
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Saccone, Giuseppegiuseppe.saccone@unina.it
Stato del full text:Accessibile
Data:26 Novembre 2010
Numero di pagine:72
Istituzione:Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Scienze biologiche
Tipo di tesi:Dottorato
Stato dell'Eprint:Inedito
Scuola di dottorato:Scienze biologiche
Denominazione del dottorato:Biologia avanzata
Ciclo di dottorato:23
Numero di sistema:7971
Depositato il:14 Dicembre 2010 12:36
Ultima modifica:29 Agosto 2012 12:17

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record