Di Marono, Orlando (2010) GIUSEPPE DE FINETTI: IL SOLITARIO ORGOGLIO DELLA MODESTIA. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img] PDF
dimarino_orlando_22.pdf.pdf
Visibile a [TBR] Amministratori dell'archivio

Download (44MB)
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: GIUSEPPE DE FINETTI: IL SOLITARIO ORGOGLIO DELLA MODESTIA
Autori:
AutoreEmail
Di Marono, Orlandoorlando.dimarino@libero.it
Data: 28 Novembre 2010
Numero di pagine: 267
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Storia dell'architettura e restauro
Scuola di dottorato: Architettura
Dottorato: Storia dell'architettura e della città
Ciclo di dottorato: 22
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Pessolano, Maria Raffaelapessolan@unina.it
Tutor:
nomeemail
Gravagnuolo, Benedetto[non definito]
Data: 28 Novembre 2010
Numero di pagine: 267
Parole chiave: DE FINETTI
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/18 - Storia dell'architettura
Depositato il: 06 Dic 2010 09:22
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:44
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8054

Abstract

Il lavoro di tesi è dedicato alla figura ed all’opera dell’architetto milanese Giuseppe de Finetti (1892-1952), ed è strutturato in otto capitoli nei quali si ripercorrono le varie fasi della sua attività progettuale, analizzando temi, opere, scritti, che la attraversano. L’indice della tesi, è il seguente: 1. Un mitteleuropeo nella Milano del primo dopoguerra: il rifiuto delle avanguardie e il ritorno alla classicità. 2. Ricerca compositiva e innovazione tecnologica per una casa speciale: l’ albergo. 3. I committenti: Raffaele Mattioli, ma non solo. 4. «Forma Urbis Mediolani». 5. Le case del Giardino d’Arcadia. 6. Parole nel vuoto: lo stadio ed altri progetti per Milano negli anni Trenta. 7. Villa Crespi: “utilitas” e “venustas” tra Palladio e Wright. . 8. I progetti per Milano nel dopoguerra. Un profilo biografico di de Finetti, una aggiornata bibliografia degli scritti “di” e “su” de Finetti, ed infine un elenco delle opere e dei progetti, costituiscono gli apparati che chiudono il lavoro di tesi.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento