Studio del controllo trascrizionale degli antiossidanti nel frutto di pomodoro

Ruggieri, Valentino (2010) Studio del controllo trascrizionale degli antiossidanti nel frutto di pomodoro. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]PDF - Solo per gli Amministratori dell'archivio - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
4Mb

Abstract

I composti antiossidanti sono molto importanti nella difesa delle piante dagli stress ossidativi. Il frutto di pomodoro, in particolar modo, fornisce un ampio contributo alla dieta umana in termini di antiossidanti. A tale scopo, una popolazione di linee di introgressione (IL) di pomodoro che combina singoli segmenti di cromosomi derivanti dalla specie selvatica Solanum pennellii nel background del pomodoro coltivato (S. lycopersicum) cv M82 è stata utilizzata per identificare regioni cromosomiche coinvolte nel controllo di caratteri quantitativi (QTL) che determinano il contenuto di antiossidanti. L’analisi dei metaboliti nella popolazione di introgressione ha confermato alcuni QTL precedentemente identificati e ha consentito l’identificazione di nuovi. Da questi dati è emerso che una linea di introgressione (IL7-3) ha mostrato un incremento significativo nella quantità di polifenoli totali ed acido ascorbico. E’ stata quindi effettuata un’analisi trascrittomica utilizzando il chip microarray TomatArray 1.0. L’analisi statistica dei dati provenienti dall’ibridazione ha evidenziato 260 trascritti differenzialmente espressi tra il genotipo IL 7-3 e il controllo M82; di questi 132 sono sopra-regolati e 128 sotto-regolati. La distribuzione dei trascritti differenzialmente espressi mostra un’abbondanza dei geni coinvolti nella risposta a stress, nel metabolismo energetico, nel trasporto cellulare, nelle risposte di difesa e nella trasduzione del segnale. E’ stato così sviluppato un modello di interazioni che descrive i meccanismi che controllano l’accumulo di antiossidanti nel frutto di pomodoro in termini di interazione tra fattori di trascrizione comuni all’etilene e al jasmonato, geni della biosintesi dei fenoli e geni di risposta della pianta agli stress. Infine per caratterizzare funzionalmente due fattori di trascrizione coinvolti nella risposta ormonale (ERF1-Ethylene Responsive Factor 1 e EIN3 - Ethylene INsensitive 3) è stato utilizzata la piattaforma TILLING (Targeting Local Lesion IN Genomes).

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:Polifenoli, vitamina C, linee di introgressione
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 05 Scienze biologiche > BIO/11 BIOLOGIA MOLECOLARE
Area 07 Scienze agrarie e veterinarie > AGR/07 GENETICA AGRARIA
Area 05 Scienze biologiche > BIO/18 GENETICA
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Lorito, Matteo
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Frusciante, Luigi
Stato del full text:Inedito
Data:30 Novembre 2010
Numero di pagine:121
Istituzione:Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Scienze del suolo, della pianta, dell'ambiente e delle produzioni animali
Tipo di tesi:Dottorato
Stato dell'Eprint:Inedito
Scuola di dottorato:Scienze agrarie e agro-alimentari
Denominazione del dottorato:Agrobiologia e agrochimica
Ciclo di dottorato:22
Numero di sistema:8332
Depositato il:07 Dicembre 2010 13:29
Ultima modifica:05 Maggio 2011 10:35

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record