Tuccinardi, Stefania (2010) "Sepulcrorum magnificentia". Studio sulle architetture funerarie della Campania romana. [Tesi di dottorato] (Unpublished)

[img] PDF
Tuccinardi_Stefania_23.pdf
Visibile a [TBR] Repository staff only

Download (1MB)
Item Type: Tesi di dottorato
Language: Italiano
Title: "Sepulcrorum magnificentia". Studio sulle architetture funerarie della Campania romana.
Creators:
CreatorsEmail
Tuccinardi, Stefaniastefania.tuccinardi@gmail.com
Date: 30 November 2010
Number of Pages: 287
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Discipline storiche "E. Lepore"
Doctoral School: Scienze storiche archeologiche e storico-artistiche
PHD name: Scienze archeologiche e storico artistiche
PHD cycle: 23
PHD Coordinator:
nameemail
Gasparri, CarloUNSPECIFIED
Tutor:
nameemail
Gasparri, CarloUNSPECIFIED
Date: 30 November 2010
Number of Pages: 287
Uncontrolled Keywords: Monumenti funerari; sepolcri; architetture funerarie; Campania romana.
MIUR S.S.D.: Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ANT/07 - Archeologia classica
Date Deposited: 09 Dec 2010 13:24
Last Modified: 30 Apr 2014 19:46
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8420

Abstract

Lo studio è dedicato alle architetture funerarie del territorio centrale e settentrionale della Campania, intesa nei suoi confini antichi; sono state analizzate sia le evidenze monumentali ancora esistenti sia i disiecta membra, sicuramente o molto probabilmente riconducibili alla classe di materiali in esame. Il monumento funerario è stato considerato come sema e custodia del locus sepulturae, nella sua dimensione architettonica e nella sua funzione di imponente riferimento visivo; viene quindi proposta un’analisi delle componenti architettoniche e laddove possibile lo studio delle scelte progettuali e dell’apparato decorativo. È stata privilegiata la fase cronologica compresa tra il I secolo a.C. e il I secolo d.C., arco temporale in cui si concentra la maggior parte dei materiali individuati e momento storico in cui le architetture funerarie monumentali conoscono lo sviluppo più intenso: passando dall’affermazione del monumento individuale alla diffusione delle tombe gentilizie fino alla standardizzazione delle forme della prima età imperiale.

Actions (login required)

View Item View Item