Iervolino, Carmela (2014) Valutazione della flora batterica intestinale in pazienti con diverso stato di nutrizione confrontando metodiche colturali e di biologia molecolare. [Tesi di dottorato]

[img]
Anteprima
Testo
iervolino_carmela_25.pdf

Download (1MB) | Anteprima
[error in script] [error in script]
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Valutazione della flora batterica intestinale in pazienti con diverso stato di nutrizione confrontando metodiche colturali e di biologia molecolare
Autori:
AutoreEmail
Iervolino, Carmelacarmela.iervolino@libero.it
Data: 25 Marzo 2014
Numero di pagine: 72
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Medicina Clinica e Chirurgia
Scuola di dottorato: Medicina preventiva, pubblica e sociale
Dottorato: Scienze dell'alimentazione e della nutrizione
Ciclo di dottorato: 25
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Contaldo, Francocontaldo@unina.it
Tutor:
nomeemail
Contaldo, Franco[non definito]
Data: 25 Marzo 2014
Numero di pagine: 72
Parole chiave: flora batterica intestinale; acidi grassi fecali; stato di nutrizione
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 05 - Scienze biologiche > BIO/11 - Biologia molecolare
Area 05 - Scienze biologiche > BIO/19 - Microbiologia generale
Area 06 - Scienze mediche > MED/07 - Microbiologia e microbiologia clinica
Area 06 - Scienze mediche > MED/09 - Medicina interna
Depositato il: 07 Apr 2014 11:49
Ultima modifica: 23 Feb 2015 15:36
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/9670

Abstract

Introduzione L’intestino umano rappresenta un ecosistema in cui miliardi di batteri interagiscono con l’organismo ospite rappresentando un “organo metabolico” capace di regolare molte funzioni sistemiche e contribuire allo stato di salute. Scopo dello studio Il nostro studio si propone di esaminare possibili differenze nella composizione della flora batterica intestinale e nel contenuto di acidi grassi fecali a catena corta (SCFA) in 84 soggetti suddivisi in 5 gruppi: 1) n.18 pazienti affetti da anoressia nervosa (AN); 2) n.13 pazienti con Sindrome dell’Intestino Corto (SIC); 3) n.21 pazienti operati di “Sleeve Gastrectomy” a scopo bariatrico (SG); 4) n.16 pazienti obesi (OB); 5) n.16 controlli normopeso (CNP). Risultati L’analisi della flora batterica intestinale, eseguita sia mediante saggio PCR real-time che con metodo colturale, ha permesso l’identificazione e la quantificazione dei batteri presenti nei campioni di feci raccolti sia a livello di phyla (Bacteroidetes e Firmicutes) che di genere (Bifidobacterium spp. e Lactobacillus spp.) nonché di specie (Methanobrevibacter smithii, Clostridium perfringens, Lactococcus garvieae, Bacteroides intestinalis, etc.). In particolare le concentrazioni di Bacteroidetes e di Firmicutes sono risultate significativamente diverse tra i gruppi SG e SIC (rispettivamente p=0,028 e p=0,042), mentre quella dei Bifidobacteria è risultata significativamente diversa tra SIC e CNP (p=0,019). Le concentrazioni di Lactobacillus spp. e di Methanobrevibacter smithii non risultano significativamente differenti tra i gruppi di pazienti studiati. Non emergono differenze significative nel contenuto in acidi grassi fecali a catena corta (SCFA) nei vari gruppi quando si considera il contenuto in SCFA totali. Conclusioni Nei 4 gruppi di pazienti e nel gruppo di controllo presi in esame, sono emerse alcune differenze statisticamente significative nella composizione della flora batterica intestinale che confermano ipotesi di lavoro già note e suggeriscono la necessità di ulteriori approfondimenti.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento