D'Errico, Lavinia (2017) La femme-machine. Rosanna Benzi, un prisma bioetico. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
DErrico_Lavinia_29.pdf

Download (39MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: La femme-machine. Rosanna Benzi, un prisma bioetico
Creators:
CreatorsEmail
D'Errico, Lavinialavinia.derrico@unina.it
Date: 10 April 2017
Number of Pages: 177
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Studi Umanistici
Dottorato: Scienze filosofiche
Ciclo di dottorato: 29
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Massimilla, Edoardoedoardo.massimilla@unina.it
Tutor:
nomeemail
D'Antuono, EmiliaUNSPECIFIED
Date: 10 April 2017
Number of Pages: 177
Uncontrolled Keywords: Rosanna Benzi; Disability Studies; Rivista "Gli altri"; Poliomielite; Emancipazione.
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 12 - Scienze giuridiche > IUS/20 - Filosofia del diritto
Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/01 - Filosofia teoretica
Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza
Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/03 - Filosofia morale
Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/04 - Estetica
Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/05 - Filosofia e teoria dei linguaggi
Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/06 - Storia della filosofia
Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-PED/01 - Pedagogia generale e sociale
Area 14 - Scienze politiche e sociali > SPS/02 - Storia delle dottrine politiche
Date Deposited: 19 Apr 2017 12:25
Last Modified: 14 Mar 2018 10:27
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11640
DOI: 10.6093/UNINA/FEDOA/11640

Abstract

Vittima della poliomielite contratta nel 1962, a quattordici anni, Rosanna Benzi ha vissuto per ventinove anni in un polmone d’acciaio. Attraverso la sua vicenda esemplare si ricostruisce una memoria sociale e individuale che si va perdendo: quella di una malattia e dei suoi effetti disabilitanti – nel suo intrecciarsi con la difficoltà di diffusione dei vaccini e con la nascita delle macchine salvavita – e quella di una donna che, partendo dalla malattia, si è battuta per i diritti di tutte le persone in condizioni di marginalità. Una vicenda che si presenta come paradigmatica circa la possibilità di esistere in infinite forme: il polmone d’acciaio, estensione tecnologica per il potenziamento e l’ottimizzazione della vita di Benzi, non ha infatti ostacolato scelte individuali libere che hanno fatto emergere con forza la sua dignità personale e sociale; dal suo specchio, che le ha consentito lo sguardo sul mondo, Benzi ha indagato fino in fondo uomini ed eventi, dalla sua stanza d’ospedale, divenuta sede della rivista «gli altri» da lei stessa diretta, ha svolto la sua azione politica ponendosi pienamente come voce dei valori democratici in Italia e in Europa. La tesi si propone come primo studio di natura non prettamente biografica, interessato alle forme dell’agire etico-politico di Benzi, e, attraverso interviste e testimonianze, ricostruisce le virtù quotidiane che l’attraversano.

Actions (login required)

View Item View Item